I RICETRASMETTITORI

 

I ricetrasmettori in mio possesso sono pochi, ma sufficienti per trarre soddisfazione dalla poca attività che svolgo.

APPARATI VHF/UHF

L'unico apparato pseudo-fisso che possedevo fino a poco tempo fa, che è anche l'apparato più vecchio, è un Icom IC-3210 che al momento sto restaurando. L'ho acquistato nel 1991, a 19 anni, con il supporto economico di mia nonna. Dispone della scheda toni e non è espanso di banda, come tutti gli apparati che posseggo.

 

 

Il suo valore monetario è zero, ma quello affettivo è grandissimo.

Per l'utilizzo portatile posseggo un Icom ID-51E, nella versione 50th Anniversary Edition prodotta in 5000 esemplari in tutto il mondo. Ho avuto la fortuna di trovarlo presso l'amico Claudio di IRAE2 in condizioni di usato pari al nuovo (ed è realmente raro che sia così) e completo di tutti gli optional, dalla cover in TPU al cavo di programmazione USB OPC-2218LU. Sono molto soddisfatto del funzionamento e della qualità costruttiva dell'apparato, anche se sarebbe stato bello avere un ricevitore a larga banda, come nell'IC-E91/92. La mia è la versione bianca.

 

 

Ogni volta che sono in trasferta per lavoro è il mio compagno di viaggio e dopo un po' di "training" iniziale dovuto alla mancanza della tastiera, posso dire di essere soddisfatto dell'acquisto.

La particolarità di questa versione sono:

- Una modalità di trasferimento DV più alta (circa il triplo)
- Il software gratuito RS-MS1A per sistema operativo Android (che richiede il cavo opzionale OPC-2350LU)
- Una seconda antenna ottimizzata per la ricezione
- Comandi addizionali per il collegamento al reflector Dplus
- La funzione di ricerca dei ripetitori DV e FM
- Funzioni avanzate D-PRS

Il nuovo anno ha portato una grande novità. E' arrivato "in famiglia" un ricetrasmettitore base degno di questo nome: un fantastico Icom IC-9700. L'ho trovato "usato" dall'amico Claudio di IRAE2, per un colpo di fortuna. L'apparato dispone ancora della garanzia residua ufficiale dell'importatore (ecco perchè ho scritto "usato" fra virgolette) e ha ancora la plastica protettiva sul display. Naturalmente ha gli imballi originali e i manuali e gli accessori sono ancora sigillati.

Non so chi abbia permutato un apparato del genere, ma, come si dice, "ogni testa è un piccolo mondo". Ho eseguito i consueti test su carico fittizio BIRD con il mio wattmetro digitale Bird 4381 rilevando valori il 144/430 MHz secondo specifiche. Non ho potuto fare le prove in 1.2 GHz in quanto non dispongo dei tappi adeguati. Ho testato anche la sensibilità con il mio generatore Marconi IFR-2032 e in 144/430/1200 la sensibilità è a posto.

Risultato: ho una radio nuova con alcuni bigletti da 100 Euro in meno rispetto al nuovo. E il prodotto è ufficiale Advantec.

Parliamo un po' di questo apparato. E' un ricetrasmettitore tribanda 144/430/1200 MHz all mode (AM-FM-SSB-DV) SDR a conversione diretta per la gamma dei 144 e 430 MHz e con down-conversion per i 1200 MHz. E' accreditato per una potenza di uscita di 100 Watt sui 2 m, 75 Watt sui 70 cm e 10 Watt sui 23 cm. Il fattore di forma è quello del best-seller IC-7300, insieme al quale si è una completa stazione all-mode SDR che copre dai 160 m ai 23 cm.

Per chi fa attività satellitare, l'apparato dispone della gestione automatica dell'effetto DOPPLER con sintonia normale/inversa, il funzionamento Dual Watch e Full Duplex con TX/RX su bande diverse e una stabilità in frequenza di 0,5 ppm.
E' presente anche un ingresso per riferimento esterno a 10 MHz. Inserendo una scheda SD nell'apparato, è disponibile la funzione di registrazione/riproduzione audio (scheda di memoria SD).

Ha un analizzatore di spettro in tempo reale ad alta velocità e un comodo display touch-screen a colori analogo a quello dell'IC-7300

Io lo utilizzo con un'antenna tribanda Diamond X-5000 montata sul tetto di una palazzina di 3 piani più mansarda, installata su un palo di 8 metri con una discesa di 30 metri di cavo Belden H1000, e, probabilmente, in questo ambito probabilmente è sottoutilizzato. La documentazione è importante (ovvvero voluminosa) e divisa, come per l'IC-7610, in due manuali (base e avanzato).

E, sempre come con l'IC-7610, è fortemente raccomandato, se non obbligatorio, lo studio del manuale d'uso,

APPARATI HF

Per l'attività in HF, ho un solo apparato. Dopo anni di cambiamenti sono approdato all'ultimo nato di casa Icom: un fiammante IC-7610. L'acquisto è stato frutto di una serie di fortunate coincidenze e di ripetute analisi. Probabilmente mai più mi si presenterà l'opportunità di acquistare una radio del genere.

 

 

Su questa radio sono state spese migliaia di parole, pro e contro e sono state realizzate recensioni tecniche da persone più esperte di me. Il web ne è pieno. Posso solo dire che utilizzare questo apparato è stato, per i modesti mezzi a cui ero abituato, una rivoluzione.

Sono rimasto favorevolmente impressionato dalla velocità dell'analizzatore di spettro, dall'efficienza del Digi-Sel e dalla praticità del doppio ricevitore indipendente. Ho trovato molto comodo il terminale RTTY e PSK integrato così come la presenza della porta ethernet.

Per quanto intuitivo nell'uso, specie per chi proviene dall'IC-7300, per sfruttare le molteplici funzionalità è importante leggere con attenzione entrambi i manuali (base ed avanzato) in inglese. E sottolineo in inglese in quanto quello in italiano predisposto da Icom, a parte essere parziale, è tradotto piuttosto male. E' importante quindi fare uno sforzo per rispolverare quanto studiato a scuola.

A parte le classiche recensioni di EHAM.NET (ben 9 pagine, consultabili QUI) ho molto apprezzato la recensione di Pascal VA2PV, disponibile sia in INGLESE che in FRANCESE. Altra review che ho molto apprezzato (per chi capisce il portoghese) è quella del grande Yvo Muniz, per me un vero mito, visibile nella sua pagina YouTube a QUESTO indirizzo.

I primi esemplari (e non solo quelli) erano affetti da problemi al display e al fissaggio dei dissipatori del'IC8200 e/o IC8700 prossimi alla main CPU. Il mio 7610, acquistato a settembre 2019 non sembra evidenziare alcun problema, segno che, teoricamente, sono state messe in atto delle contromisure.

Grande radio. Sono super contento dell'acquisto.