ASA-15

 

 

Avere la passione dei ricevitori e disporre di una sola antenna per la ricezione complica un poco le cose ... in questi anni ho sperimentato varie soluzioni. Scartati i commutatori meccanici, poco affidabili da un lato e che impediscono l'uso contemporaneo dei più ricevitori, mi sono messo alla ricerca di splitter attivi e/o passivi.

Ho subito evitato le soluzioni americane in quanto esageratamente costose e soggette a tasse doganali.

Per pur caso, spulciando nei siti di vari OM italiani, ho "scoperto" la Elad, inizialmente per gli apparati SDR e poi per gli accessori d'antenna. Ho scoperto un'azienda assolutamente professionale con livelli costruttivi veramente elevati.

Dopo aver letto le specifiche tecniche, ho proceduto all'acquisto dell'ASA-15 che ha risolto brillantemente le mie necessità. In 24 ore il pacco era a casa.

Ho potuto connettere 5 ricevitori HF alla mia loop Wellbrook ALA-1530. E' disponibile anche un utile attenuatore da 15 dB sull'ingresso e un preamplificatore da 12 dB per ognuna delle 5 porte di uscita.

 


 

DSP-59+

 

 

A dispetto dei suoi 25 anni, vanta ancora prestazioni rispettabili. Io lo utilizzo con il mio IC-R8500 per la ricezione in HF. Per chi ama il "vintage" e riesce a trovarlo ad un prezzo ragionevole, vale l'acquisto.

 


 

RC-28

Questo è un accessorio che praticamente non ho ancora usato. Al momento è relegato al ruolo di sub-dial del mio IC-7610. Il progetto, che vedrà il termine (auspicabilmente) nella primavera del 2020 vedrà l'IC-7610 installato nella casa di mia mamma, a soli 10 metri dall'antenna e pilotato via ethernet con l'RC-28. L'apparato sarà completo del suo alimentatore di linea PS-126.

 


 

TV-R7100

 

 

Alimentato direttamente dall'IC-R7100 (ma anche dall'IC-R8500 come spiega il manuale dell'apparato stesso) preleva il segnale IF a 10.5 MHz e decodifica TV ed FM Stereo. Ormai inutile, ma se lo si trova ad un prezzo basso (il mio è un NOS e l'ho pagato 20 euro) vale la pena acquisarlo per completare gli accessori di linea, se uno lo desidera.

 

 


 

PS-126

 

Alimentatore di linea per Icom IC-7610. Uscita 13.8 V 25 A. Potenza assorbita max. 750 VA (400 W). Dimensioni 94(L)×111(A)×287(P) mm. Peso 3 kg.

 


 

PS-60

Alimentatore di linea per apparati Kenwood. Uscita 13.8 V 22.5 A. Dimensioni 175,9(L) x 108,6(A) x 228,1(P) mm. Peso 2.5 kg.

 


 

PS-313 II

 

 

Pezzo storico della mia stazione radio, è con me dal 1995. E il bello è che non è nemmeno mio, ma dell'amico IK2TQI Fulvio. Ho passato anni a chiedergli di vendermelo, ma mi ha sempre detto di no. "Piuttosto te lo presto" mi ha detto. E lì è rimasto.

Ho in programma, appena possibile, una revisione generare con sostituzione di tutti gli elettrolitici e della pasta termica in modo che andrà avanti per altri 30 anni almeno ...

Dotato di quattro uscite, due con morsetti, una con presa accendisigari e una con boccole. Tensione regolabile fino a 15V. Corrente nominale 24A, corrente massima 30A. Intervento protezione a 32A.

 


 

 

SP-23

 

Altoparlante di linea per diversi modelli Icom. Io lo utilizzo per l'IC-R8500. Qualità e costruzione modesta. Va un po' meglio con la modifica all'insonorizzazione proposta QUI dal sito MODS.DK (richiede registrazione gratuita). Ho visto che esiste anche un kit proposto da Phonema e recensito su EHAM.NET. La recensione è presente a QUESTA pagina.

Il kit installato si presenta così:

 

 

Non so come vada ma per chiunque ha un minimo di conoscenza di acustica o si diletta di hi-fi car potrà tranquillamente fare da se. In ogni caso il kit è reperibile sia in Italia che in Europa.

Potenza massima in ingresso: 4 W, impedenza: 8 Ω, dimensioni (LxAxP): 145 mm × 111 mm × 282.5 mm escluse le proiezioni, peso: 1.65 kg

 


 

RADIOSPEAKER JUNIOR

 

 

Il RadioSpeaker di IV3GXZ è un'altra storia. Se uno non lo prova non ci crede. E' basato su un altoparlante custom realizzato dalla Jensen e ha uno dei suoi punti di forza nella qualità costruttiva. Le viti dell’assemblaggio sono in acciaioi inox con zincatura nera. L’altoparlante non è avvitato sul metallo, ma  sospeso su un pannello di MDF che evita la trasmissione di vibrazioni tra il trasduttore e la cassa.

Le due semiscocche che formano un guscio indeformabile sono saldate a TIG, senza l’apporto di materiale e la verniciatura a polvere è resistente a graffi ed usura. Il collegamento elettrico è assicurato da un connettore RCA di costruzione NEUTRIK®.

Il rivestimento interno è realizzato con materiale fonoassorbente; un poliuretano ad alta densità made in Germany che impedisce alle pareti di vibrare e i piedini, in gomma, sono avvitati su boccole filettate.

Il mio è la versione Junior, più economica. L'articolo a cura di AIR Radiorama è consultabile QUI. Nell'articolo è presente anche un link alla pagina Facebook di IRAE2, dove è possibile vedere un video dimostrativo.

Altro articolo del blog di Radiorama, che spiega un po' tutta la storia del RadioSpeaker, è visibile QUI. La differenza fra l'MK3 e il Junior è la finitura e la possibilità di personalizzazione.